Sbagliata abolizione IMU tout court e sbagliato imporre uso termostati da 2016

Io son fatto così, non avrei abolito ne l’IMU ne la TASI, avrei però previsto la possibilità nel 2016 di essere esenti totalmente dal pagamento migliorando la competitivita del sistema paese, e questo anche per case di lusso e castelli.

Come?
Avrei detto, dal 1° gennaio 2016 c’è una legge che obbliga l’acquisto dei nuovi termostati programmabili che permettono il risparmio energetico.

Ecco, non li avrei nemmeno resi obbligatori, avrei semplicemente detto, chiunque li compra e li monta su tutte le sue abitazioni sarà totalmente esente dal pagamento dell’IMU per il 2016 ed esagerando anche per il 2017.
Dopodichè, nel 2018 avrei detto : chiunque fa fare dei lavori di risparmio energetico oppure una ristrutturazione edilizia sarà esente dal pagamento dell’IMU per l’anno in corso e per gli anni che seguono fin quando il costo dell’operazione non viene ripagata dall’eventuale IMU.

Passato il 2019 avrei fatto pagare l’IMU sulle prime case in base alla classe energetica dell’abitazione, tenendo conto evidentemente delle spese fatte per l’adeguamento e fissando un parametro molto restrittivo che determinasse l’esenzione totale per quelle prime abitazioni che già rispettano questo parametro e poi via via andando ad esentarle tutto mano a mano che il parametro viene raggiunto.
Il tutto condito con il 50% del bonus ristrutturazioni.

Questo avrebbe creato un miglioramento della bilancia dei pagamenti con l’estero riguardo alle fonti energetiche, creando deflazione tecnologica competitiva.
Avrebbe inoltre creato crescita del prodotto interno lordo e nuovi posti di lavoro e non ultimo un grande risparmio per le famiglie.

Lo stato avrebbe risparmiato molto denaro in investimenti e avrebbe facilmente raggiunto l’obbiettivo del 20/20/20 riuscendo a diminuire l’inquinamento ambientale.
Tutti gli italiani ne avrebbero giovato.

Invece oggi stiamo a parlare di propaganda politica mentre la politica è incapace di una vera programmazione che guardi al futuro.

Articoli correlati :

Ecco come IMU e TASI potrebbero migliorare la competitività:
https://giamps78.wordpress.com/migliorare-competitivita-con-imu-e-tasi/

Soluzioni legislative per ridurre inquinamento:
https://giamps78.wordpress.com/2015/09/28/soluzioni-legislative-per-ridurre-inquinamento/

Annunci