Sui sacchetti di frutta e verdura il governo ha fatto l’ennesimo pastrocchio che danneggerà la raccolta dei comuni

 

Questa me la segno sul calendario:  “Finalmente il governo ne ha fatta una giusta”.
Ma quando mai!
Io penso che qui abbiamo toccato il fondo delle cretinaggini votate dal consiglio dei ministri.
È troppo difficile fare una legge dove si obbliga ad indicare dove va buttata la confezione una volta svuotato ed utilizzato il contenuto?
Saranno 3 righe di legge, mezzo articolo.
Mi trovo in mano uno di quei nuovi sacchetti che per legge devono essere utilizzati sostituendo gli ormai vecchi sacchetti in plastica trasparente.
Provo a staccare l’etichetta che ci ho appiccicato sopra per riutilizzarlo in futuro, come peraltro ha detto pure un ministro di questa assurda repubblica, il problema è che quell’etichetta non ne vuole sapere di staccarsi e quindi non vorrei che se lo riutilizzo mi mettono in conto due volte la stessa etichetta!
Per dipiù l’etichetta non è ne compostabile ne biodegradabile, e per chi non lo sa l’inchiostro (degli scontrini) al tatto fa pure male alla salute.
Abbiamo quindi un sacchetto per frutta e verdura che ha una forma e caratteristiche identici agli altri sacchetti che sono venduti alle casse per introdurre il resto della spesa, ma che a differenza di questi ultimi non sono assolutamente compostabili, difatti sono formati per la maggior parte da plastica, e in più dopo l’uso avranno pure l’etichetta indelebile che non si stacca.
Quanta gente si sbaglierà ed utilizzerà tali sacchetti per la parte umida dei rifiuti?
I comuni si troveranno una marea di sacchetti non compostabili utilizzati al posto di quelli compostabili e difficilmente riconoscibili perché dall’esterno sembrano proprio essere compostabili.
Che vergogna,questi governanti è meglio se non si ricandidano.
In più non c’è Nemmeno l’obbligo di indicare al consumatore dove va buttato il sacchetto, cosicché non riesco a capire se va nella parte indifferenziata dei rifiuti (come i vecchi sacchetti!) oppure nel contenitore “vetro plastica lattine”.
Inoltre i guanti con cui raccogliere la frutta e la verdura sono ancora del vecchio materiale.

Annunci