Pale eoliche “in serie” con apertura e chiusura automatizzata

 

Le pale eoliche potrebbero essere molto più piccole di con sono costruite ora,in modo da essere molto meno impattanti per l’ambiente, e potrebbero essere messe in serie, intersecandosi l’una con l’altra.
Avremo così una prima pala eolica che gira in senso orario, una seconda che gira in senso antiorario, una terza che torna a girare in senso orario e così via.
Ovviamente devono raccogliere il medesimo vento, quindi vanno costruite nel modo opposto ad intermittenza.
Come scritto in precedenza, metà delle pale intersecano la struttura precedente, l’alta metà delle pale intersecano la struttura successiva.
Gireranno tutte alla stessa velocità e non si scontreranno mai grazie a dei magneti che manterranno inalterate le distanze trasmettendo il moto dall’una all’altra.
Il progetto punta dunque ad raccogliere più e meglio il vento puntando a raccoglierlo tutto, a diminuire il costo delle strutture e a renderle meno impattanti sul territorio.
Può funzionare sia sulle pale eoliche verticali sia su quelle orizzontali.
Inoltre, al fine di ridurre le perdite di energia della parte che gira controvento, si prevede l’apertura e la chiusura delle singole pale che per metà giro si troveranno controvento.
L’elettricità necessaria per chiuderle e “spiegarle” è inferiore alla maggiore energia che viene raccolta da questo meccanismo.

 

P.s.
Va da se che se ho 6 pale eoliche in serie avrò forse anche più del triplo di corrente elettrica creata, ma un abbassamento dei costi se ho un solo rotore che trasforma energia e le pale che si trasmettono tra loro il moto perché intersecano magneticamente l’una con l’altra, e si abbasseranno i costi ci sarà un solo pilone portante per tutte e sei le pale che ruotano.
Evidentemente dovranno essere più piccole per  evitare sollecitazioni estreme.
ma avranno poi un ulteriore incremento del rendimento tramite un sistema automatico che apre e chiude le pale ogni mezzo giro,tra l’altro un sistema di questo tipo potrebbe anche essere montato su pale eoliche in essere, già oggi presenti nei parchi eolici.
Diminuisce il costo, l’impatto visivo delle pale, aumenta del triplo il loro rendimento.

Annunci