I tedeschi fanno surplus commerciale? Allora #bundesbank acquisti titoli di stato di chi ha un deficit!

I grandi europeisti sono in realtà dei grandi speculatori amici del sistema bancario.
Solo i nostri ingenui governanti italiani non avevano capito qualcosa che era chiaro e lampante fin dall’inizio: Questa unione europea è una trappola per topi dove il pezzo di formaggio viene mese li in bella vista circondato però da una colla micidiale che ne impedisce la fuga.
I politicanti nostrani sono da sempre subalterni ed hanno accettato tutto ingannando con belle parole il popolo italiano.
Nella realtà ogni accordo preso a livello europeo è star solamente una gigantesca fregatura.
Ci avevano detto che con l’euro il nostro debito che è molto alto sarebbe stato messo al sicuro: Una gigantesca falsità perché il differenziale dei titoli di stato italiani con il bund tedesco ha toccato livelli do oltre 500 punti base.
Stessa identica moneta ma 5 punti percentuali di differenza sul finanziamento del debito.
Loro considerano i paesi membri dell’unione europea alla stregua di società private che si confrontano all’interno del mercato privato e che quindi devono fregarsi l’un l’altro facendo fallire chi sta peggio.
Questi sarebbero gli europeisti,cioè fantocci nelle mani delle multinazionali che vogliono dettare legge nell’unione europea grazie alla leva finanziaria,cioè a soldi che non esistono nella realtà,che le banche si inventano, che le banche utilizzano per fare rendita finanziaria utilizzando l’errore di partenza presente nel trattato di Maastricht: Il divieto di stampa di banconote vere,pubbliche,da parte delle banche Nazionali.
È chiaro che tutto questo non può essere minimamente accettabile così come non si può accettare che i partener della germania siano nell’unione europea con la propria moneta e prendano ogni anno i nostri soldi(oltre 4 miliardi annui) per farci concorrenza sleale.

No no,assolutamente no.
A queste condizioni non solo è impensabile una maggiore aggregazione Europea e risulta improponibile la figura del super ministro europeo delle finanze, ma non ha nemmeno senso rimanere in questa unione Europea.
E le minacce subite dall’Inghilterra che si prepara ad uscire dalla UE, dimostrano quanto siano fondate queste considerazioni.
Una cosa deve essere chiara: Non ci faremo più fregare ne dalla germania ne dai suoi partner sia nel caso di uscita dalla UE sia nel caso in cui ci sia maggiore aggregazione nella UE.
Non ci faremo fregare da speculatori finanziari e non ci faremo fregare da politici da questi finanziati.
Non ci faremo fregare dai vari Trump e Macron che vengono eletti in giro per il mondo che lavorano dichiaratamente per l’alta finanza e non ci faremo fregare dai banchieri tedeschi che da ancor prima della guerra d’indipendenza americana offrono denaro in cambio di sovranità.
Questo deve essere chiaro, è finito il secolo del combustibile fossile e sono finite le assurde speculazioni finanziarie che si fondano sul presunto libero scambio studiato a tavolino per favorire i soliti noti.
Purtroppo i politicanti italiani che ci hanno portato e che ci porteranno alla rovina in futuro,non sono adatti a governare ne se si rimane ne se si esce dall’unione europea perché anche quando non sono in malafede e non hanno da difendere dei propri patrimoni, sono semplicemente incapaci.
Invece di pensare al bene del popolo italiano fanno gasdotti che arrivano dall’estero espiantando ulivi oppure promettono redditi di cittadinanza,bonus di 80 euro,pensioni minime a mille euro.
Le loro riforme sono totalmente controproducenti e servono per comprare tempo ma purtroppo il tempo sta per scadere, malgrado la banca centrale europea sia riuscita a ritardare per 3-4 anni gli effetti funesti di una tremenda crisi che resta comunque inevitabile a causa della teoria economica fallace.
Se invece si crea un meccanismo,che non deve per forza essere un eurobond ma anche ad esempio l’acquisto dei titoli di stato della banca nazionale di uno dei paesi membri nei confronti degli altri paesi membri,come può essere ad esempio la bundesbank che oltre ad acquistare bund acquista anche titoli di stato di altri paesi ad un tasso magari doppio rispetto agli interessi che paga agli investitori per il proprio debito allora si ottiene un miglioramento del bilancio pubblico tedesco ed una diminuzione del tasso di interesse degli altri paesi europei tradotto tutto questo significa che chi fa surplus commerciale dovrebbe acquistare obbligatoriamente titoli di stato di altri paesi.
D’altra parte, quando vedi un presidente della commissione europea che invece di far vietare derivati e leve finanziarie crea un piano chiamandolo con il suo cognome e invece di usare 500 miliardi di denaro vero stampato dalla b.c.e. Prende e trasforma 12 miliardi di euro in 500 miliardi finti inventati dalle banche tramite la leva finanziaria,capisci che la fine è vicina.

Annunci