Proposta: Il solare termodinamico “verticale”

Le capacità di produrre energia elettrica tramite il solare termodinamico potrebbero aumentare anche del 20% se al posto di essere costruito orizzontalmente fosse costruito verticalmente.
Infatti oltre a sfruttare il cambio di pressione si può anche sfruttare l’altimetria per far funzionare a pieno regime le centrali idroelettriche che risultano già costruite.
Già oggi infatti queste centrali pompano acqua dal basso per farla risalire, ma per fare questo utilizzano un grande quantitativo di corrente elettrica, che arriva dall’estero ed è prodotta con il nucleare.
Ma se tale acqua fosse vapore e fosse sotto pressione potrebbe risalire il bacino in molto meno tempo e con un fabbisogno energetico molto inferiore.
Dal punto di vista dell’impianto termodinamico non c’è alcuna dissipazione di energia,solo che invece che essere orizzontale è verticale, cioè la produzione termodinamica si farà in cima al bacino e poi inoltre vi sarà anche la produzione elettrica tramite le turbine della centrale che sfruttano il dislivello.
Solitamente sul fondo della centrale idroelettrica vi è sempre un bacino di scarico artificiale.
Al di sopra del livello di tale bacino vi è tutto lo spazio per costruire la centrale termodinamica,infatti i raggi del sole che colpirebbero tale bacino artificiale possono essere facilmente concentrati verso l’impianto termodinamico.
Chiaramente più l’acqua che scende dal bacino idroelettrico è calda meno energia servirà per ritrasformarla in vapore acqueo.
E altresì chiaramente non è pensabile che tale acqua sia mescolata al resto dell’acqua presente nel bacino,altrimenti si avrebbe uno spreco di energia.
Semplicemente con una piccola modifica si costruisce una seconda corsia che permette di avere un ciclo chiuso tramite il termodinamico.
Quindi ribadisco,si tratterebbe si sfruttare due forze, all’energia prodotta normalmente dal solare termodinamico si sommerebbe quella idroelettrica che sfrutta la gravità.
Ovviamente più è alto il salto quindi la differenza altimetrica più sarà elevata la produzione di energia.
Volendo si può costruire anche un piccolo modello in scala,ma chiaramente non sarà esemplificativo della reale produzione combinata di energia elettrica.
Ovvio che poi al posto dell’acqua si potrebbero usare altre sostanze tipo ammoniaca ma se il ciclo non è chiuso e se c’è l’evaporazione naturale si crea un grosso danno ambientale.
Giampaolo

Annunci