Il colpo di stato a scoppio ritardato del duo Berlusconi-Friedman

C’È stato un colpo di stato nel 2011,strano che nessuno se ne sia accorto,non se ne accorse neppure chi lo denuncia quel colpo di stato.
L’artefice di questo colpo di stato sarebbe l’allora presidente della repubblica Giorgio Napolitano.
La vittima sarebbe stata silvio Berlusconi che dovette dimettersi da presidente del consiglio non per il famoso “che fai mi cacci” quando il cofondatore del popolo della libertà Gianfranco Fini lamentò mancanza di democrazia interna,ruppe e lasciò senza maggioranza parlamentare Berlusconi che accolse a braccia aperte dei parlamentari eletti in forze politiche di altro schieramento e tirò avanti a stento per alcuni mesi in un partir dilaniato che di lì a poco avrebbe perso 2/3 dei suoi consensi e sarebbe scomparso dalla scena politica in attesa del prossimo predellino.
No,non fu un problema di democrazia interna,dell’individualismo all’interno di un sistema politico marcio nelle fondamenta utile solo a chi in quel momento si trova in una posizione di forza.
E’ no,molto più semplice dare tutta la colpa a Napolitano.
Ora non è che mi metto a difenderlo ma almeno io non ho mai pensato che una sua rielezione al quirinale fosse una cosa positiva e strategica per la repubblica italiana e per la famosa “pacificazione nazionale” di cui forza Italia a parole si fa portabandiera.
Loro invece si, loro lo hanno votato nell’urna,hanno scritto il suo nome e cognome nella scheda,ne hanno determinato l’elezione.
Di più loro,il Berlusconi il Brunetta,lo hanno convinto a fare rieleggere per un secondo mandato,cosa mai successa nella storia della repubblica.
Napolitano non aveva alcuna intenzione di ricandidarsi e neppure la maggioranza di centrosinistra che lo elesse al primo mandato avrebbe mai pensato rivotarlo.
Berlusconi decise che Napolitano doveva essere rieletto e lo pregò in ginocchio e alla fine lo convinse.
Questi sono fatti che non possono essere smentiti.
La rielezione di Napolitano avviene nel 2013 mentre il famoso colpo di stato a scopo ritardato avviene nel 2011.
Quale persona sana di mente si mette in ginocchio per chiedere a qualcuno che appena 24 mesi prima fatto un colpo di stato di ricandidarsi?
O chi oggi denuncia il colpo di stato ne è anche complice e quindi si sta auto denunciando, oppure tutto questo è scaturito della fantasia di un seggio che Guglielmo epifani gli ha fatto perdere con il voto per la sua decadenza da senatore.

Seggio che non avrebbe potuto avere nel 1994 perché contrario alla legge sulle telecomunicazioni,seggio che però nel 1994 venne confermato perché la commissione parlamentare che doveva valutare l’applicazione della legge aveva una maggioranza berlusconiana!
E poi se c’è stato un colpo di stato forza italia ne ha fatto parte visto che ha votato la fiducia a tutti i governi che denuncia oggi come “non eletti dal popolo”.
Senza i voti della forza politica presieduta da Berlusconi si sarebbero forse insediati il governo monti ed il governo letta?
La risposta è no.
Se non erano eletti dal popolo, Berlusconi ha appoggiato chi non è stato votato dal popolo, quindi è pienamente responsabile delle cose che egli stesso denuncia.
Si poi trova le scuse dicendo che lui è stato costretto, per questo sarebbe un colpo di stato.
Si poi lui stesso dice che l’assenza del vincolo di mandato deve essere tolta per obbligare tutti i parlamentari ad obbedire cecamente altrimenti perdono il posto.
Ha votato la fiducia a quei governi e con il suo voto parlamentare ha istituito l’imu del governo monti,cioè la tassa sulla casa, e tutto questo a sua insaputa!
Non vi è traccia di lamentela alcuna nei verbali della votazione,poi però per anni ha parlato contro quella legge che lui votò senza battere ciglio.
Alt, c’è anche una terza possibilità,il colpo di stato effettivamente c’è stato,anzi a sentir lui addirittura 4 colpi in 4 anni, alla media di uno all’anno…
lui non ne era partecipe consciamente,semplicemente non se ne accorto.
Ma come si può votare uno che non si accorge di un colpo di stato?
È come se un rapinatore non si accorgesse di fare da palo in una rapina!
Gli dicono stai li vicino al lampione e avvertici se arriva qualcuno che non vogliamo fare la coda alla cassa e quello ci crede!
Come si può votare qualcuno che non si accorge di una della peggiore violazione che si possa fare ad uno stato?
Friedman può scrivere quanti libri vuole sulla faccenda,ma non è che più libri scrive e più la storiella diventa vera.

Annunci