Spread con il bund salirà anche se il 4 dicembre vince il “si”

L’infausta battaglia di renzi sulla flessibilità in U.E. E’ Inutile e perfino dannosa.

Renzi batte i pugni sul tavolo in Europa…
E per cosa?
Per poter fare più debito!
Debito di cui poi dovremo pagare gli interessi per l’eternità.
Ma si sa che renzi essendo figlio di un banchiere concepisce lo stato come dipendente dal capitale privato e percepisce la banca privata come dipendente dei soldi pubblici altrimenti non si spiegherebbe come mai in questa finanziaria c’è un fondo pubblico per il prepensionamento dei banchieri.
Forse,visti i tempi,il lavoro in banca è diventato usurante!
E’ proprio un mondo che va al contrario.
A proposito di usura,l’italia è lo stato europeo che ha pagato il maggior numero di interessi sul debito pubblico
L’italia ha pagato più interessi del debito stesso.
Oltre 2’500 miliardi di interessi sul debiti pagati negli ultimi 45 anni a fronte di un debito che oggi è intorno ai 2’300 miliardi.
Questi 2’300 miliardi che rappresentano il debito pubblico sono formati per buona parte dai tassi di interessi degli anni 70,80 e degli anni 90.
Poi chiaramente più aumenta il debito più le percentuali di interesse sono difficili da pagare.
I banchieri ed i loro figli parlano contro l’austerità perché è da generazioni che speculano furbescamente sulla pelle dei cittadini .
Vi dò un’informazione: Il vostro ciclo è finito,siete obsoleti.
Questo giro sarete voi banchieri con i vostri figli ad essere totalmente rottamati.
L’italia da decenni ha un avanzo primario ma gli interessi sul debito pubblico sono superiori a tale avanzo.
La Germania da oltre un decennio ha un surplus commerciale ed ha usato la moneta forte euro,che ha fatto arrivare fino a 1,60 sul dollaro per aumentare questo surplus.
Difatti con la moneta forte i prodotti cinesi collegati direttamente al dollaro sarebbero costati meno ed avrebbero permesso un profitto maggiore agli industriali ed ai commercianti tedeschi con merci vendute addirittura a prezzi più bassi.
E questo è successo,gli ordinativi tedeschi hanno abbandonato l’Italia e sono andar a finire in cina.
Stesso discorso valido per l’est europeo utile perché non presenta nemmeno una dogana,nemmeno un dazio ed hanno un costo del lavoro molto più base perché i paesi dell’est non sono stati divorati dal capitalismo negli anni ’70 ed hanno avuto l’inflazione misurata

Per quale motivo l’italia, che è contribuente netto di questa Europa da ancor prima che ci fosse l’euro,dovrebbe continuare a consentire lo sbudellamento della propria economia da imprenditori che pensano solo al loro profitto privato e da stati che tentano in tutti i modi di rubarci il nostro prodotto interno lordo buttandoci nelle mani degli usurai italiani ed internazionali?

Dal 1996 ad oggi abbiamo dato ben 100 miliardi di euro a fondo perduto a questa Europa ai quali si aggiungono altri 53 miliardi di soldi dei fondi europei che non sono star spesi dall’italia e che poi sono rimasti nel bilancio europeo.
Abbiamo fatto debito al 4% di interessi per salvare spagna,Irlanda,Grecia e portogallo e quel 4% dovremmo pagarlo per sempre anche se questi paesi rifondassero tale debito all’Europa,il fondo salva stati  non ci rifonderà il debito che l’Italia ha dovuto fare per elargire tali somme.
E allora il punto non è chiedere all’europa di poter fare più debito perché così Si alimenta la crescita, no così si alimenta solo il futuro fallimento dell’Italia.
Il punto è un altro: Trovare il modo per ridurre il debito e tramite austerità trovare la flessibilità nei bilanci dovuti alle minori spese generate da quella diminuzione del debito.
Come?
Ad esempio dicendo che il fondo salva star deve essere sciolto e che i soldi devono tornare agli stati europei che lo hanno alimentato per ridurre il debito pubblico e gli interessi che pesano sul bilancio dello stato.
Poi ci sono questi 5 miliardi all’anno che l’italia versa a fondo perduto all’Europa ed è Del tutto evidente che tali soldi non possono più essere versati viste le precarie condizioni del nostro debito.
Dunque sbaglia renzi nel mescolare terremoti ed immigrazione a quei 5 miliardi di contribuzione netta solo per chiedere flessibilità ovvero la possibilità di fare nuovo debito.
No,quei 5 miliardi a fondo perduto devono restare in Italia ma devono servire per ridurre il debito pubblico,non per alimentare la spesa pubblica che sotto il governo renzi in soli due anni è cresciuta di oltre 100 miliardi mentre le tasse in cifra assoluta sono cresciute di 80 miliardi di euro.
La Germania ha conquistato il proprio ruolo egemone per due motivi:
1)la potenza delle sue banche che hanno impedito la speculazione sul proprio debito pubblico ,che comunque in cifra assoluta risulta. Superiore a quello italiano.
2)l’austerità e la diligenza nei conti pubblici condita alla furbizia nel fregare prodotti interno lordo agli altri partner europei facendo loro credere che le riforme siano per il bene di tutti e infinocchiando i nostri politicanti.
Chi si batte contro l’austerità  e chi fa propaganda dine a se stessa sulla contribuzione netta dell’italia senza cavare un ragno dal buco aiuta la Germania ad essere ancora più. Egemone.

Ne riparliamo fra tre anni quando finisce il quantitative easing ,quando aumenta il prezzo dell’energia elettrica,del gas,quando aumenta l’iva al 25%, quando aumenterà. Lo spread.
Il si o il no al referendum del 4 dicembre è Totalmente irrilevante rispetto ai fatti sopra elencati e al fallimento di questo governo che ha peggiorato notevolmente la situazione aggiungendoci la propaganda quotidiana condita all’antipolitica fatta dal governo stesso

Annunci