Salvini sbaglia,Berlusconi è peggio di Renzi

Salvini dice “Renzi a casa” e dice no alla sua riforma costituzionale.

Ma Berlusconi è la causa di questa riforma costituzionale, Brunetta, Verdini e Alfano sono la stessa cosa.

Questa gente ha ingannato Renzi e lo hanno costretto a fare questa riforma costituzionale.

Renzi è andato avanti facendo buon viso a cattivo gioco ma anche a luo questa riforma costituzionale fa veramente schifo, ma non voleva fare come D’Alema che si è fatto fregare anche lui da Berlusconi con la bicamerale.

Sulla riforma elettorale, pure Renzi si era detto favorevole alle preferenze, ma il patto del nazareno ha consentito l’accordo tra apparati di partito.

Se oggi Salvini si fida di forza italia e presenta una proposta di legge costituzionale che tra parentesi a me fa veramente schifo, farà lo stesso errore che ha fatto Renzi.

Presidenzialismo e presenza del vincolo di mandato eliminano completamente la repubblica parlamentare.
Poi che ci siano o non ci siano le preferenze poco conterà perchè gli eletti saranno dei passacarte obbligati a fare qualsiasi cosa dice il capo.

Certo, Salvini è il capo del suo partito e si troverà ben d’accordo con Grillo, con Berlusconi e con Renzi nel togliere questa libertà ai parlamentari.

Ma così facendo passeremo da un estremo all’altro, non sarà risolto il problema della sfiducia nella politica.

Renzi,Salvini, Grillo, Berlusconi, Meloni etc etc sono tutti uniti dal loro essere antipolitici, non hanno nulla di istituzionale, non sanno che cosa sia la democrazia per come era stata in Italia per decenni.

Purtoppo siamo in queste mani, di persone che annullano la democrazia interna ai propri movimenti, che vive di plebiscito personale, sono i frutti avvelenati creati dalla seconda repubblica.

Ma mi permetto di dare un consiglio a Salvini: non faccia l’errore che ha fatto Renzi, che hanno fatto i vari D’Alema e Bossi.
Forza Italia è un buco nero, e le sue diramazioni sono al governo con Renzi e lo costringono a fare tutto quello che non vuole fare facendo bel viso a cattivo gioco.

Basta vedere la storia di questo partito, le lacerazioni che si sono create anno dopo anno i danni creati al sistema democratico e dell’informazione da chi ha portato avanti l’ideologia dell’imprenditore prestato alla politica.

Da salvini mi sarei aspettato una proposta da segretario di partito,aperta e condivisa con le proprie sezioni e depositata in parlamento.

E io scommetto che questa proposta sarebbe stata tremendamente diversa dalla nuova porcata costituzionale presentata oggi…

Credo che a nessun leghista interessi l’elezione diretta del presidente della repubblica, non interessa al partito democratico, non interessa al movimento 5 stelle, interessa solo a fratelli d’italia.

Vale la pensa seguire questa esigua minoranza e perdere la possibilità di avere un vero federalismo con un patto costituente creato all’interno delle aule parlamentari?

Se fratelli d’italia vuole il presidenzialismo lo deve solo presentare in aula e poi vedere quanti voti favorevoli ottiene.

Perchè il buco nero Forza Italia vuole imporre a Salvini questa schifezza costringendolo a diventare minoranza nel futuro referendum confermativo, come nel 2006, con il referendum sulla devolution perso già 10 anni fa?

Perchè fare lo stesso errore 10 anni dopo?

Ma soprattutto, perchè puntare a peggiorare una già grave situazione istituzionale pensando che il presidenzialismo possa in qualche modo risolvere anche solo uno dei problemi che vediamo quotidianamente?

La verità è che D’Alema ha riformato il titolo V della seconda parte della costituzione, quello stesso titolo V che oggi la Lega e Salvini difendono anche se all’epoca chiesero di votare e votarono contro sia in parlamento sia nel successivo referendum.

E pure io mi recai in cabina votai contro, ma le parti si sono invertite, chi votò a favore dice oggi che fu un grave errore, chi votò contro oggi invece lo difende dall’attacco renziano!

E’ la fiera dell’assurdo!

Io con il senno di Poi riconosco il mio errore nel votare contro, riconosco che D’Alema ha provato ad essere riformista che ha provato ad intavolare con Berlusconi una riforma tramite la bicamerale ma la proposta non è stata approvata, che Bossi ha provato con Berlusconi a fare la devolution MA LA PROPOSTA NON E’ STATA APPROVATA.

Ora si può dire tutto di D’Alema ma l’unico che ha sfidato realmente Berlusconi, che ha fatto la par-condicio e che ha fatto una qualche riforma in senso federale ed autonomistico è stato lui.

La lega che cosa ha ottenuto nella sua storia politica?

Ha fatto saltare il CAF ed è arrivato il CAV, ecco, grazie lega per averci regalato questa delizia…

Se ci tenevamo il CAF evitavamo Berlusconi e i suoi Berlusconini.

Poi che cosa ha ottenuto la lega?
Un federalismo fiscale mai applicato, i comuni che hanno una tesoreria portata a Roma e non hanno nemmeno una propria tassa con autonomia di spesa perchè finisce tutto a Roma.

Zero, ecco quello che ha ottenuto.

Anche qualche cosa lo ha ottenuto, i 500 mila immigrati che con l’entrata in vigore della legge bossi-fini sono stati regolarizzati nel giro di pochi mesi.

E poi regolarizziamo la prostituzione così con la bossi-fini regolarizziamo tutte le prostitute extra-comunitarie che hanno una casa in affitto e qualche cliente!

Io non ci sto ad una riforma presidenziale in Italia, e non credo che possa esistere una qualche forma di federalismo che permetta ai singoli territori di essere protetti dal centralismo autoritario dei partiti nati magari 2 giorni prima delle elezioni i cui esponenti sono eterodiretti tramite la presenza del vincolo di mandato.

Assolutamente no alla terra bruciata che completa la cornice di questo quadro desolante che prevede l’eliminazione totale delle forze politiche minori per costringere qulunque dissidente al silenzio o alla scomparsa e alla rinuncia di qualsiasi nuova forza politica che nasce dal territorio e che non gode di alcuna notorietà televisiva e muore prima di nascere.

No a tutto questo perchè questo è contrario allo spirito democratico che dovrebbe fare da collante all’interno di una società.

Ribadisco, nella riforma Salvini-Berlusconi-Meloni è previsto un passaggio dal sistema parlamentare, che si trova da diversi anni sotto assedio proprio a causa dell’entrata in campo di Berlusconi.

E’ previsto un parlamento probabilmente di nominati tramite leggi elettorali e collegi sicuri, e per completare il quadro si eliminano le voci contrarie con la presenza del vincolo di mandato e con l’eliminazione di forze politiche che pure ottengono centinaia di migliaia di voti e a volte pure milioni di voti.

Si offre in cambio la solita ciofeca del federalismo, che da oltre 20 anni viene utilizzato come favoletta per creduloni e poi alla prova dei fatti si è tradotto nel cambio di vernice sulle autovetture della polizia municipale divenuta “polizia locale”.

Io ritengo che in ogni caso questa riforma, ammesso che si trovi in parlamento una maggioranza per votarla, non possa che essere bocciata in un eventuale futuro referendum confermativo.

Quindi siamo tornati al 2006, quindi il tempo è passato, sono trascorsi altri 10 anni e il centro destra ritorna indietro e commette gli stessi identici errori.

Nulla è cambiato nemmeno la solita propaganda di questi uomini politici che giovani o vecchi sono destinati a scomparire dalla scena politica perchè ormai hanno stancato i cittadini o li stancheranno in pochissimo tempo da qui a pochi anni.

I capi politici italiani sono tutti uniti contro i dissidenti interni, tutti intenti a trasformare il parlamento in una loro caserma e non faranno altro che aumentare la sfiducia verso la politica, come già stanno facendo da tempo.

Quindi un NO a Renzi, e si riparte da zero, e poi un NO a questa assurda nuova riforma, e si ripartità ancora da zero e poi dopo renzi finalmente sarà il turno di giovani e nuovi vecchi che se ne torneranno a casuccia propria con la coda tra le gambe.

Poi, finalmente, forse qualcuno comincerà ad utilizzare il cervello, capirà che se le cose non vengono fatte in un certo modo depurando il proprio sangue dal principio antipolitico, il risultato non potrà che essere il peggioramento della situazione attuale, un boomerang.

Annunci