Referendum propositivi introdotti da riforma Boschi? quaquaraquà incompetenti!

Immagine

[ Aggiornamento del 25 maggio 2016, giusto per chi non capisce il seguito dell’articolo e qui sotto nei commenti afferma che ho scritto fesserie.
Per referendum propositivo costituzionale si intende un referendum che abbia le fatidiche 4 letture, ovvero una legge costituzionale che abbia come oggetto un referendum propositivo che altrimenti non è possibile effettuare visto che la legge boschi non introduce i referendum propositivi.]

Situazione PRIMA dell’entrata in vigore della legge costituzionale Boschi-Renzi:

Referendum propositivi ordinari: non sono possibili
Referendum propositivi costituzionali : sono possibili

Situazione DOPO l’eventuale entrata in vigore della legge costituzionale Boschi-Renzi:

Referendum propositivi ordinari: non sono possibili
Referendum propositivi costituzionali: sono possibili.

Come si può ben notare non è presente alcuna differenza tra la situazione antecedente e successiva all’eventuale entrata in vigore della legge costituzionale Boschi-Renzi.

I referendum propositivi ordinari,cioè quelli approvati con una semplice raccolta di firme dei cittadini, non sono possibili oggi e non saranno possibili domani.
I referendum propositivi costituzionali,cioè quelli approvati dalle camere con procedimento rafforzato, sono già possibili oggi e rimarranno possibili domani.
Sono già possibili perchè ci sono già stati in passato, come negli anni ’90 del secolo scorso quando il parlamento con procedimento rafforzato e superando la soglia di garanzia ha indetto un referendum sull’europa.
C’è anche un rischio, e cioè quello di far precedere il referendum propositivo da un referendum confermativo.

E questo potrebbe accadere nel caso in cui la legge costituzionale che indice il referendum propositivo sia votato dalla sola maggioranza assoluta delle camere.
In questo caso tale legge va sottoposta al giudizio degli elettori e se gli elettori si dovessero esprimere favorevolmente a pochi mesi di distanza ci sarebbe un secondo referendum, in questo caso propositivo.

Uno stra-mega-pasticciaccio di dimensioni astronomiche.
Come si può dunque arrivare ad affermare che con la nuova costituzione saranno introdotti i referendum propositivi?

Una evidente mistificazione effettuata da un regime di quaquaraquà incompetenti!

E poi uno ascolta l’informazione pubblica e viene detto così tranquillamente e con leggerezza che la nuova costituzione introduce i referendum propositivi.

L’unica cosa è la propaganda di regime punta a far credere che la situazione sia stata modificata che ci sia maggiore democrazia grazie all’inserimento di questa nuova tipologia di referendu, gli allocchi naturalmente ci cascheranno.

Una legge costituzionale che afferma che ci vuole un seconda legge costituzionale per fare un referendum che serve per decidere se fare un secondo referendum!

Questa si che è semplificazione!

Quindi ricapitolando:

  1. la legge Boschi-Renzi non introduce un bel nulla, i referendum propositivi ordinari restano esclusi, i referendum propositivi costituzionali ERANO GIA’ POSSIBILI.

  2. Nel caso in cui un referendum propositivo costituzionale sia votato dalla sola maggioranza assoluta dei deputati e dei senatori sarà preceduto da un altro referendum!

Articoli correlati:

Le svariate e palesi incostituzionalità del nuovo senato:
https://giamps78.wordpress.com/2016/04/12/le-svariate-e-palesi-incostituzionalita-del-nuovo-senato/

Annunci