Boliviani tagliano alberi,poi si lamentano dell'aridità

Immagine

I boliviani hanno tagliato alberi perchè volevano terra per coltivazioni e per i pascoli, e ora non hanno acqua per quella terra e hanno le bestie che muoiono di sete,con i loro ghiacciai completamente scomparsi.
Tagliano gli alberi e si lamentano del riscaldamento globale, delle pioggie e dell’aridità che colpiscono quelle zone?
Tutte queste grandi scuole e i grandi studiosi che ci sono in giro per il mondo non hanno ancora capito che sono gli alberi a far piovere e regolano l’intensità e la frequenza della pioggia?

E’ la giusta punizione soprattutto perchè nelle zone dove ha smesso di piovere da 12 mesi, e dove 12 mesi fa c’è stato un momento in cui pioveva troppo forte, avevano negli anni precedenti fatto piazza pulita degli alberi.

E’ una punizione ancora piu giusta visto che in quelle zone divenute aride hanno deciso di costruire uleriori case e villaggi, come se non piovesse sul bagnato!

Un vecchio proverbio dice : A chi nasce sfortunato, piove sul culo anche da seduto.
Ma a me pare che qualcuno autolesionisticamente abbia decso di andarla a cercare la sfortuna  poi magari chiama gufi coloro che tentano di avvertire della situazione.

Immagine

Morales offre “croce e martello”

La temperatura dell’aria dipende anche dalla temperatura dell’acqua degli oceani e dei mari dalla quale si ottiene una escursione termica maggiore o minore.

Ma la temperatura può dipendere anche dalle piogge che possono abbassarla o in assenza di esse la temperatura può subire un aumento
Quindi avere delle piogge molto meno frequenti e molto piu violente significa avere anche un minor raffreddamento della temperatura ambientale, e questo lo si deve alla continua diminuzione di alberi.
Questo è un problema che non viene considerato dal punto di vista economico, infatti per Adam Smith non esiste un lavoro fatto gratuitamente, ma esiste la mano invisibile con l’interesse del singolo e l’interesse collettivo non è altro che la somma dei singoli interessi, cioè facendo il mio interesse faccio anche quello della collettività
Il capitalismo è riuscito ad inculcarci la sua mentalità,in pratica ci hanno convinti che costruire case significa creare sviluppo ed invece tagliare alberi per fare quelle case significa modificare l’ambiente circostante e la somma degli interessi dei singoli nell’avere nuove case porta ai disastri climatici per quelle zone prive di alberi.
Nei moderni libri di economia gli alberi hanno alcun valore di mercato solo se vengono tagliati, infatti solo in quel caso possono essere venduti come legna facendo aumentare il prodotto interno lordo.
Non viene considerato il lavoro gratuto che svolgono quotidianamente e quindi in questa società non possono assumere un valore economico secondario.
Come ho scritto provocatoriamente l’anno scorso, gli alberi sono comunisti con qualche spruzzatina di internazionalismo a seconda di come tira il vento, per questo vengono presi di mira dai borghesi.

Articoli correlati:

Viva le rinnovabili,ma i numeri sul PIL di “LaRepubblica Sera” sono inventati:
https://giamps78.wordpress.com/2015/11/13/viva-le-rinnovabilima-i-numeri-sul-pil-di-larepubblica-sera-sono-inventati/

Lettera aperta ai giornalisti : signore e signori abbiamo scherzato
https://giamps78.wordpress.com/2015/05/05/lettera-aperta-ai-giornalisti-signore-e-signori-abbiamo-scherzato/

Carbon tax , macellai nella sala operatoria di un ospedale
https://giamps78.wordpress.com/2015/01/21/carbon-tax-macellai-nella-sala-operatoria-di-un-ospedale/

No alla carbon tax, si a quote CO2 a favore dei paesi meno inquinanti:
https://giamps78.wordpress.com/2015/11/12/no-alla-carbon-tax-si-a-quote-co2-a-favore-dei-paesi-meno-inquinanti/

L’obsolescenza programmata sugli esseri viventi:
https://giamps78.wordpress.com/2016/01/30/lobsolescenza-programmata-sugli-esseri-viventi/

Annunci