Da Pietro Grasso altri incommensurabili danni

ImmagineSenato,ultima frontiera,ho visto cose che voi umani….

Si nasconde dietro le parole “data l’importanza del provvedimento” l’ultima frontiera della fregatura da parte del presidente del senato.

Danni che si sommano ad altri danni in un bilancio coplessivo a dir poco disastroso.

Pietro Grasso deciderà in base all’importanza provvedimento se dichiarare ammissibili gli emendamenti cioè come dire che l’arbitro concede rigore a seconda di che squadra gioca, a seconda dell’importanza della partita.

Ad esempio se si tratta della finale di coppa italia magari non si può concedere un rigore mentre magari in semifinale lo si concede, perchè la finale è piu importante della semifinale, o della fase eliminatoria.

Oppure se una squadra piu blasonata scende campo di arbitra in un modo diverso, perchè la partita è piu importante de dove non sono presenti squadre blasonate.

Io non credo sia nei compiti del presidente del senato stabilire quali provvedimenti siano piu importanti di altri, e credo invece che il metro di valutazione per l’ammissibilità degli emendamenti debba essere lo stesso per qualsiasi provvedimento, SEMPRE.

Le decisioni insindabili del presidente del senato dovrebbero comunque essere votate all’imparzialità,  e per imparzialità si intende anche nel rapporto tra una legge che il presidente del senato giudica meno importante rispetto a quella che il presidente del senato giudica piu importante.

Il presidente del Partito Democratico del circo(lo) Orfini, ha detto che anche se venisse bocciato il canguro, esso continuerebbe ad essere “legale”, perchè le future leggi non sono così importanti come queste.

A me non pare si faccia un buon servizio tediando così le regole a seconda della spaccatura che si forma nel partito di maggioranza relativa che ha preso solamente il 28% dei voti al senato della repubblica e che vede da una parte una minoranza di sinistra, dall’altra una minoranza di cattolici, e in mezzo una minoranza di renziani che non hanno superato nemmeno il 50% dei voti alle primarie per le elezioni del segretario rispetto agli iscritti del proprio partito.

Minoranze nelle minoranze, con l’ausilio del presidente del senato,divenuto senatore di quello stesso partito grazie ad una lista bloccata(dichiarata successivamente incostituzionale) , nominato a presidente del senato con voto a maggioranza,di una coalizione frantumata il secondo dopo la sua nomina, tale grazie ad un premio di maggioranza illegittimo(dichiarato successivamente incostituzionale).

Pietro Grasso deciderà se accettare o meno degli emendamenti alla legge Cirinnà sulle unioni civili con occhi diversi rispetto a quanto farebbe con altre leggi perchè a suo parere questo provvedimento va valutato in base alla sua importanza.

Ma non c’è scritto in quale parte del regolamento si assegna al presidente del senato la valutazione meritocratica di un provvedimento.
In altre parole, il presidente del senato porta avanti l’ennesimo abuso di potere, nascosto dalla frase che i consente di fare ciò che vuole, l’inappellabilità delle sue decisioni.

Prima che si costituisca l’ennesmo brutto precedente dell’era renziana(appena 24 mesi), spero che si sia ancora in tempo per fare in modo che sia utilizzato sempre e comunque lo stesso metro di msura, lo stesso regolamento.

Si può arbitrare alla inglese, ma non si può arbitrare al inglese solo se la partita è giudicata “rilevante”.

Quindi auspico che se il canguro viene dichiarato illegittimo, lo sia qualsiasi altro provvedimento,indipendentemente dalla sua importanza.

Articoli correlati:
Il colpo di stato del presidente della repubblica supplente Pietro Grasso
https://giamps78.wordpress.com/2016/02/11/il-colpo-di-stato-del-presidente-della-repubblica-supplente-pietro-grasso/

 

Annunci