L'omniprocessor e il suo contrario

Certe volte fatico a capire l’ingarbugliamento degli eventi.
Prendiamo ad esempio Microsoft, il suo fondatore decide onestamente di restituire parte dei suoi guadagni per darli alle opere a scopo benefico.
Così con la sua fondazione crea dei prototipi chiamati “omniprocessor”, che con le materie prime provenienti dalle acque nere permettono di ottenere energia elettrica e acqua.
Benissimo, ci sarà un sacco di gente nel terzo mondo che ha bisogno di piu igiene personale e che con queste toilettes otterrà adirittura della preziosissima acqua e pure l’energia elettrica.
Poi leggo la notizia di questi server microsoft che possono essere avere l’overclock, cioè un potenziamento del loro funzionamento ben oltre il limite, possono cioè andare piu veloci di quanto fanno oggi, ma per far questo vengono immersi nelle acque.
Stiamo parlando di differenze di temperature costanti che possono arrivare anche a 50° C, durante tutto l’arco delle 24 ore in un momento in cui praticamente tutti gli stati del mondo si sono trovati concordi al cop 21 sul fermare il surriscaldamento delle acque al di sotto del grado e mezzo.
Chiariamo subito che non è un singolo server a poter surriscaldare gli oceani immensi, ma se vi fosse un vero vantaggio competitivo, e c’è visto che i cumputer possono funzionare a velocità forse doppie costando in energia elettrica forse la metà, chiunque potrebbe fare lo stesso e sarebbe la fine con probabilmente milioni di questa apparecchiature.
Voglio dire, avranno fatto un qualche test dentro nella microsoft, avranno messo questi server all’interno di una piscina, si saranno accorti del cambio di temperatura.
perchè Bill Gates che ha creato l’omniprocessor non riesce a pensare ad un sistema che permetta un risparmio energetico per il raffreddamento non solo dei suoi ma di tutti i server?
Se tu scaldi una piscina di un piccolo comune con un server, ottieni comunque il vantaggio di avere l’acqua della piscina che è calda.
Possibile che si debba bruciare fonte fossile per riscaldare le stanze dei programmatori della microsoft di inverno quando basterebbe un sistema che in una qualche maniera permetta di veicolare questo calore migliorando il risparmio energetico e gli stessi costi senza che per forza si debba andare ad intaccare la temperatura dell’oceano?
Possibile che un omniprocessor non possa essere utilizzato all’interno degli edifici della microsoft per produrre l’energia elettrica necessaria al raffreddamento di quei server?
Ma se anche quei server fossero messi in fondo agli oceani, perchè invece di produrre calore non producono freddo riuscendo a sfruttare l’energia dell’acqua?

ha presente Bill Gates che cosa se ne fanno nel terzo mondo del suo omniprocessor se dovessero sciogliersi i ghiacci?

Altre idee:

Hai una vasca e cambi l’acqua ogni 3 ore, quanto risparmi di corrente elettrica?
Con l’acqua calda ti fai la doccia…

E se  i nuovi microprocessori avessero un raffreddamento ad acqua e venissero posti all’interno di una cella di peltier in grado di creare energia elettrica dalla differenza di temperatura, non potrebbe altresì creare energia elettrica da utilizzare per il raffreddamento stesso?

tra parentesi, non si capisce perchè i server della microsoft, vista la minor spesa per il raffreddamento, non siano dotati di piu di un processore che funziona alternativamente, questo comporterebbe minori spese di elettricità e permetterebbe ai processori di allungare l’aspettativa di vita.

Questo può funzionare per qualsiasi pesonal computer, contengono un liquido costruito e studiato in laboratorio.
Quando il PC rimane spento per almeno 3 ore, il liquido comincia a raffreddarsi utilizzando il calore dell’ambiente.
Quando il pc viene acceso liquido migliora le capacità di raffreddamento.

Articoli correlati:
Il pieno di gas per le navi a idrogeno!
https://giamps78.wordpress.com/2015/11/07/il-pieno-di-gas-per-le-navi-a-idrogeno/

“Idrogeno altimetrico” per creare energia “dal nulla”
https://giamps78.wordpress.com/2016/01/05/idrogeno-altimetrico-per-creare-energia-dal-nulla/

Annunci