Ecco come tagliare i sussidi agli autotrasportatori

Immagine

Ci sono oltre 50 miliardi di euro in clausule di salvaguardia da smontare per evitare l’innalzamento delle tasse, se questa impresa non riuscisse sarebbe un disastro economico.

I sussidi all’autotrasporto sono di diversi miliardi di euro ogni anno, se venissero tolti si sarebbe trovata una piccola parte dei soldi che servono per non far aumentare ulteriorimente l’imposta sul valore aggiunto.

Lo stato però deve far qualcosa per gli autotrasportatori ed anche per ridurre le emissioni, ecco perchè dovrebbe acquistare e mettere gratuitamente a disposizione l’ultimate cell track, che una volta montata sui camion garantisce risparmi dall’8 al 17% sui consumi e del 60% delle emissioni portandoli a livello euro 5 e 6.

In questo modo lo stato non deve piu pagare i sussidi, gli autotrasportatori consumando meno pagheranno meno il carburante e si compensano le minori entrate sono compensate da minori spese, riducendo anche il nero che viene certamente fatto per ottenere sussidi piu sostanziosi di quelli realmente utilizzati.

Si tratta di un’operazione win-win, in quanto anche il fabbisogno di petrolio calerà e quindi calerà anche il suo prezzo, così come potrebbero calare anche i prezzi delle merci trasportate.

Naturalmente questa operazione può essere estesa a tutti i settori compresa l’agricoltura.

Adirittura se si volesse fare revisione della spesa si potrebbe usarla sulle autovetture del trasporto pubblico ma anche su quelle delle forze dell’ordine, in questo caso si usa il prodotto denominato “car ultimate cell” che riduce i consumi del 30%, e questo significa che lo stato potrebbe risparmiare anche diversi miliardi all’anno in minori spese per il trasporto.

Articoli correlati:

Ecco come tagliare i sussidi alle rinnovabili
https://giamps78.wordpress.com/2015/12/03/ecco-come-tagliare-i-sussidi-alle-rinnovabili/

Annunci