Crescita per il SUD, le gabbie salariali

Non vi piacciono le gabbie salariali?
Non so che cosa farci, se volete che il sud cresca questo è uno dei sistemi efficaci.
Ma forse voi preferite che sia una qualsiasi azienda in una qualsiasi parte del territorio nazionale a decidere unilateralmente la tipologia di contratto.
Anche se dite di no, che non è vero, sappiate che questo sarà il modello finale, niente piu sindacati, niente piu livello contrattuale nazionale, i capi che vi offrono un contratto e voi dovete accettare.
C’è sempre tempo per cambiare idea sulle gabbie salariali, non è il capo a scegliere il tipo di contratto, ogni regione italiana ha un contratto in base al costo della vita.
Dove la vita costa meno i contratti saranno meno remunerativi ma tutti uguali, non che arriva il capo che vi offre la metà e per la legge della domanda e dell’offerta dovete accettare.
L’ISTAT ha dei parametri da utilizzare(tra i quali anche la disoccupazione nelle singole regioni e quella giovanile per i contratti under 25) e difiniti per legge per decidere il costo dei contratti ed il loro rinnovo rispetto all’inflazione della singola regione.
In questo modo si mettono in competizione i vari costi della vita a livello internazionale, e poi se questi aumentano dopo un certo grado di sviluppo si elimina automaticamente la disparità.
Non vi piacevano, bene , adesso i capi faranno il contratto che gli pare a loro, non avranno articoli 18 e decideranno loro l’eventuale premio da darvi e non in base alle assenze o alle presenze, in base al loro guadagno, a quanto meglio è riuscito a sfruttarvi.
Questo è il risultato ottenuto dopo 20 anni di opposizione alle gabbie salariali.
Perchè poi non alzare le tasse per i contratti piu remunerativi, rispetto a quelli meno remunerativi?
Supponaimo che in sardegna sia 550 euro al mese il contratto minimo offribile da un’azienda.
Supponiamo sia di 1300 euro il contratto minimo offribile in lombardia.
Supponiamo ci sia una terza offerta contrattuale della singola azienda di 2000 euro al mese.
Io credo che il contratto da 550 euro deve avere qualche tassa in meno, quello da 1300 euro le stesse tasse e quello da 2000 euro qualche tassa in piu.
Se poi c’è quello da 400 mila euro, devono esserci ancora piu tasse, si chiama progressività.

Articoli correlati :
Federalismo, centralismo democratico e gabbie salariali:

https://giamps78.wordpress.com/2015/07/22/federalismo-centralismo-democratico-e-gabbie-salariali/

Annunci