Risposta a Stephen Howking : per convenzione chiamiamo fiore un fiore

Immagine

Un fiore non è un fiore, per convenzione umana viene chiamato fiore.
Esiste come fiore ed esiste come materia che è il frutto di una trasformazione.
Un vaso esiste come vaso,per convenzione umana,ma al di fuori della convenzione umana esiste come materia che è stata trasformata e a cui è stata data una forma che noi chiamiamo vaso e che poi usiamo per metterci il fiore.

Questa è una premessa per replicare alle assurde frasi di Stephe Howking che tra le altre cose afferma che la scienza da sola potrebbe spiegare l’origine dell’universo senza bisogno della religione e per completezza spiega pure il funzionamento di un buco nero che tra l’altro la scienza non è ancora riuscita ad individuare ne tantomeno a studiare.

“la razza umana per sopravvivere dovrà abbandonare la terra” sostiene sempre Howking, certo, la razza umana per sopravvivere a se stessa e a tutti quelli che spiegano le cose come howking dovrà abbandonare la terra, ma nemmeno questa sarà la soluzione, perchè ovunque andrà dovrà sopravvivere a se stessa.

Stephen Howkings sostiene che basta la scienza per spiegare l’origine dell’universo, ma il punto non è l’origine dell’universo, perchè su questo magari potremmo convergere.
Si può pensare ci sia stata una grande esplosione promordiale e che poi ci sono state delle trasformazioni, questa è tutta teoria ma è spiegabile, si può pensarla così oppure si può pensare che invece qualcuno abbia trasformato successivamente la materia, anche questo è possibile, o magari entrambe le ipotesi sono possibili in tempi diversi.
Quello però che non è spiegabile, partendo dalla teoria che nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma, e che quindi l’origine dell’universo potrebbe anche essere una trasformazione di materia, come quella materia è stata creata, attenzione, non trasformata, ma creata.
Se nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma, c’è bisogno che quel qualcosa che viene trasformato esista, e per esistere deve essere stato creato.
Dunque affinchè qualcosa si possa trasformare deve essere stato inizialmente creato cioè deve esistere materialmente, altrimenti se non esistesse e non potrebbe essere trasformato.e poi ritrasformato molte volte.
Può essere vista come una questione religiosa o scientifica, o quantistica o cos’altro…

Anche la teoria del big bang manca di una spiegazione, se le rocce sono esplose, chi, cosa e come sono state create quelle rocce?

Dal momento che questo la scienza non lo può spiegare, mi accontento di sollevare il dubbio sul chi cosa o come è stato creato un sasso o una molecola, creazione non intesa come trasformazione successiva, ma come creazione iniziale.

E dunque il caro howking potrebbe smettere di spiegare con sicurezza teorie su cui non ha una spiegazione e smetterla di alimentare a priori il germe della “scienza che può qualsiasi cosa” perchè questo è un principio dannoso.

Se veramente è uno scienziato come dice di essere, la cosa migliore è spiegare il dubbio e non la certezza.

Annunci