Nazareni stravolgono costituzione con beneplacito delle 3 cariche di garanzia

10423287_658245837618279_2328734999741951371_nSi guardino gli ultimi sondaggi,anche i migliori per il Partito Democratico che sommati ad Aea Popolare dicono che forze governo sono al 38% se va bene.
Di fronte a questo dato, come si può tentare di modificare la costituzione utilizzando quel tipo di metodologie?
Non avevano un numero sufficiente di voti in commissione, erano stati ritirati gli emendamenti ostruzionistici, c’era lavoro per una settimana o forse anche meno ed hanno mandato il testo in aula senza votare alcuna proposta di modifica, non permettendo nemmeno l’illustrazione degli emendamenti.
Quindi hanno stabilito in modo incostituzionale una data finale entro la quale la revisione della costituzione deve essere approvata,senza che ancora ci sia stato un voto vero in aula per modificare il testo.
La costituzione parla di iter normale, è evidente che fissare una data di voto finale dopo 10 giorni lavorativi e dopo aver impedito il lavoro alla commissione può considerarsi tutto tranne che normale.
Ed è la costituzione che afferma anche l’indispensabilità del lavoro di commissione, e dovendo subire l’iter normale, il provvedimento deve ora tornare in commissione, questo se ci fosse un Pertini o una Iotti presidente.
Ma poi improvvisamente cominciano a partire senatori da certi schieramenti e vanno in altri dichiarando di voler votare per il si, quando fino al giorno prima dicevano di voler votare no, nonostante tutto, nonostante la prepotenza del governo che si è preso una materia di competenza parlamentare, almeno così dicevano loro fino a pochi anni prima, parlavano di una democrazia matura, no è la democrazia delle banane, meglio non dire messe dove.
In precedenza avevano già dato sfoggio di questo modus operandi nelle precedenti letture con una vigliacca seduta fiume chiesta da quel capogruppo del Partito Democratico che poi si è inventato una sorta di resistenza con la sua maggioranza del partito, ed oggi comunque nuovamente se ne frega dell’aula.
Si sa le battaglie si fanno per la propria parte politica.
E qui fino a questo momento non ho scritto nulla sul merito della legge, ma solo sul metodo.
Il metodo punta ad azzerare modifiche di merito, se non quelle che codesti signori sono letteralmente obbligati a fare, ma imponendo comunque le loro condizioni, cioè l’immodificabilità di vari articoli.
Seguendo un concetto base, se la maggioranza di governo trova l’accordo allora il presidente del senato può accettare l’emendamento, come ha dichiarato il sottosegretario alle riforme.
Se invece ben 173 parlamentari firmano emendamenti per il senato elettivo c’è la doppia lettura ed è impossibile qualsiasi modifica, cioè non si può lasciare che il senato voti.
Il governo renziano ha fatto minuziosamente tutti i suoi calcoli, se ci fosse quel voto cascherebbe tutto il castello di carte che hanno messo in piedi non si sa bene se con metodi legali, e non mi riferisco solo alla legge italiana….
E’ possibile accettare tutto questo, non lo so ad esempio una Nilde Iotti, un Pertini avrebbero accettato questi comportamenti?
Io dico di no, non li avrebbero accettati.
Qualcuno non provi a tirari fuori la storia del numero degli emendamenti, perchè il 90% degli emendamenti presentati nelle prime due letture sono stati RITIRATI dalle minoranze e quelli che non sono stati ritirati sono stati cangurati, succederà lo stesso anche in questa lettura e saranno inammissibili.
La furbizia dei renziani pare senza limite, ma intanto siete al 29% , oggi, cioè 1 punto percentuale al di sotto di quando Epifani era segretario.
Poi mancano ancora molti mesi alle elezioni…

La domanda è : non è che vi siete sbagliati? Non è l’esatto opposto di quello che pensavate?

“bisogna andare con Renzi perchè se non si va con lui si muore politicamente”

Vedremo se Renzi resterà vivo politicamente, potrebbero accadere molte cose inaspettate da qui al referendum.

E poi vedremo alle elezioni se esisterete ancora, oggi è 38%, ma la democrazia cristiana ha dimostrato quanto sia facile arrivare al 10% in pochi mesi.

Annunci