Il pareggio di bilancio ci salverà dal TTIP?

ImmagineForse ho capito perchè il testo del TTIP rimane ad oggi segreto, perchè piu se ne parla piu sale la nausea.

C’è chi adirittura ci ha messo sopra una taglia e offre una ricompensa.

Non so se i padri fondatori dell’europa avessero in qualche modo immaginato che un giorno si sarebbe creato un parlamento europeo e che i suoi rappresentanti per poterlo consultare avrebbero dovuto subire una perquisizione per evitare fotocopie e fughe di notizie.

Le considerazioni sul TTIP che ho svolto la volta scorsa mettevano in luce come costituzionalmente il parlamento italiano debba approvare quel testo e come tale testo, per avere un qualche valore ,debba poi essere pubblicato in gazzetta ufficiale.

Invece oggi volevo soffermarmi su un secondo pilastro che rafforza questo principio : il pareggio di bilancio.

Chiaramente l’Italia ha ceduto all’europa le competenze sul commercio con l’estero, ma ha mantenuto tutte le sue competenze sul bilancio.

Questo significa che ogni accordo firmato dall’europa deve essere approvato anche dal parlamento italiano, con voto a maggioranza assoluta, nel caso in cui variano entrate e uscite, questo è il principio del pareggio di bilancio vigente oggi nella nostra costituzione.

Non ho potuto leggere il testo del TTIP ma mi riferiscono che in qualche modo sarebbero toccate al ribasso o adirittura eliminate delle tasse, non si capisce bene se siano eliminati i dazi o se invece si tratta dell’IVA riguardante l’importazione di beni.

Dunque a norma di legge e di costituzione, il provvedimento deve passare per le camere italiane, ci devono essere le verifiche, si devono trovare le coperture finanziarie.

Infatti passa in secondo piano tutto il ragionamento futuro su un mercato piu grande e con la possibilità di realizzare maggiori vendite per le nostre aziende che è tutta da dimostrare.

A parlare sono i numeri, se abbassi o azzeri le aliquote, se in qualche modo prevedi di togliere delle barriere fiscali, bene, ci vuole la copertura finanziaria e dunque la relativa manovra di bilancio e la sovranità in questo ambito è del singolo stato.

L’italia inoltre malgrado abbia dato il commercio con l’estero all’europa ha mantenuto ogni sua facolta fiscale, e continuerà a mantenerla in futuro, dunque non credo sia nemmeno ammissibile di punto in bianco, senza un nuovo trattato europeo, fare un trattato internazionale dove si toglie questa prerogativa.

Se dunque il TTIP è anche un trattato europeo, oltrechè internazionale, deve seguire il sistema di approvazione fissato nei trattati europei, quindi deve essere approvato dai singoli paesi guardando il numero di paesi favorevoli e la popolazione.

P.S.
In piu la costituzione italiana parlando di rattifica dei trattati internazionali, ed i trattati europei rientrano in questo ambito, dice chiaramente che alcuni di quei temi specificati nel TTIP vanno approvati dal parlamento italiano in quanto elencati in costituzione tra le materie nelle quali serve una legge del parlamento italiano.

Articoli correlati :

Articoli correlati :
Il TTIP e l’invasione alimentare :

https://giamps78.wordpress.com/2015/07/14/il-ttip-e-linvasione-alimentare/

Il TTIP è un trattato che va trattato come un trattato:
https://giamps78.wordpress.com/2015/07/18/il-ttip-e-un-trattato-che-va-trattato-come-un-trattato/

Ci possono essere piu monete nella UE?
https://giamps78.wordpress.com/2015/07/26/ci-possono-essere-piu-monete-nella-ue/

La comunità economica europea non esiste piu:
https://giamps78.wordpress.com/2015/06/28/la-comunita-economica-europea-non-esiste-piu/

TTIP : dimissioni ministro Gentiloni per alto tradimento :

https://giamps78.wordpress.com/2015/07/17/ttip-dimissioni-ministro-gentiloni-per-alto-tradimento/

Annunci