DDL costituzionale Nr. 37 della X legislatura(1992)

Un documento molto ma molto interessante,è la proposta di revisione costituzionale nr 37 del 1992(da pagina 31), che però risulta attualissima e ben fatta, proprio ben fatta.

Vorrei fare un confronto con il DDL Boschi attualmente in discussione nei punti piu importanti.

Il senato della repubblica viene nominato dai consigli regionali e dalle autonomie locali, dunque non direttamente dai cittadini, ma c’è l’incompatibilità del ruolo, chi viene nominato deve scegliere tra il fare una cosa o l’altra.

Al senato possono partecipare,senza diritto di voto, i presidenti delle giunte e dei consigli regionali, delle province autonome ed i sindaci capoluogo di regione, che sono anche grandi elettori per l’elezione del presidente della repubblica.

Praticamente tutte le leggi sono monocamerali, esclusa riforma costituzionale, legge elettorale e poche altre, ma un rappresentante del senato può andare alla camera dei deputati e può,seppur senza diritto di voto, proporre emendamenti.

La finanziaria oggi chiamata legge di bilancio viene contestualmente inviata al senato, ed esso può inviare degli emendamenti alla camera dei deputati.

Il senato però mantiene compiti importanti, quali l’elezione di tutti i giudici della corte costituzionale spettanti al parlamento.

In pratica la camera dei deputati fa le leggi, il senato ha ogni altra funzione del parlamento per quanto riguarda la sicurezza dello stato, l’ordine pubblico, l’informazione radio televisiva,le nomine degli enti, gli investimenti industriali, e su queste materie può controllare anche gli atti del governo.

Ualà!

ecco alcuni stralci degli articolati :
ImmagineFonte :
http://legislature.camera.it/_dati/leg10/lavori/stampati/pdf/48870002.pdf

Annunci