Come fermare i bracconieri? Legalizziamo il bracconaggio

Stavo leggendo quest’articolo che mi ha messo molta tristezza.

Scrivo una cosa anticipando che può far imbestialire molti.
C’è un rinoceronte è l’ultimo maschio della sua specie, e ci sono le ultime 4 femmine viventi della stessa specie.
Come per i Panda, credo che si possa utilizzare la fecondazione assistita per evitare l’estinzione.
Ma c’è di piu, hanno un corno che è preziosissimo, giustamente il corno non andrebbe tagliato, perchè l’animale soffre, ma meglio che sia tagliato il corno piuttosto di ritrovarsi con quella specie estinta.
Ora, l’ibestialimento e l’imbarbarimento di quello che scrivo riguarda il fatto che l’africa è un paese povero, ma ricco di risorse naturali.
Di fronte a tutto questo il male minore che vedo è quello di prendere queste specie, farle moltiplicare, levar loro le parti che sono considerate piu preziose, e lasciarle libere.
Utilizzando i soldi ottenuti dalla vendita per moltiplicare ancor di piu la zona di questi animali che poi si rimoltiplicano ulteriormente.
Insomma, è una cosa ingiusta, ma ci sono dei geni che giusto ieri spiegavano che le droghe leggere vanno legalizzate anche se fanno male perchè si deve rompere il commercio nero della droga.
E dunque in questo caso, allo stesso modo, fare la cosa sbagliata, prelevare l’avorio e venderlo, moltiplicando le specie per avere piu avorio, ottenere molti soldi tanto da poter costruire degli acquedotti sotterranei che dopo la desalinizzazione riempiono i laghi e permettono a quell’habitat di rimanere intatto, non sarebbe poi un reato così grave di fronte ai bracconieri che prendono quei preziosi materiali e poi le vendono sul mercato nero per ottenere dei soldi che poi probabilmente usano per comprare armi e fare nuove guerre.
Io credo di no, essere puritani e vedersi schiacciati dal consumismo, è peggio di giocare sporco ma sopravvivere.
Dunque proporrei di legalizzare la fecondazione artificiale per taluni animali allevati in specifiche parti dell’africa,legalizzando l’amputazione delle loro parti preziose, per poi venderle nel mercato con conseguente forte abbassamento dei prezzi, tale da disincentivare il mercato nero, e di utilizzo di quei soldi per fare dei lavori di salvaguardia dell’habitat naturale di questi animali, in modo che possano vivere meglio in futuro.

Annunci