Il popolo è sovrano e deve essere superiore all’ideologia individualista

Immagine

In pratica il ragionamento finale è quello di impedire al popolo sovrano di contare,per far si che l’individuo, cioè l’ideologia individualista comandi sulla collettività.
Ma a me sembra che questo sia il problema alla radice di tutte le problematiche che vengono sottolineati tutti i giorni.
Io vedo troppo individualismo già oggi, e non condivido affatto e giudico falso quello che diceva Smith quando affermava che facendo i propri interessi individuali stiamo facendo anche gli interessi della collettività.
E’ una menzogna perchè chi può fare il proprio interesse lo fa non per aiutare gli altri, ma per speculare sugli altri, e se c’è da creare una discarica la si crea, se c’è da inquinare un fiume lo si inquina, se c’è da produrre OGM li si crea e questo non può essere visto come un modo per creare ricchezza collettiva, ma semmai il contrario, e tutto questo lo si fa per avere un profitto individuale, perchè è così che gira il mondo.
E’ vero che con questo sistema c’è un grande sviluppo tecnologico che non ci sarebbe stato con altre ideologie differenti dal capitalismo globalizzato, ma come insegnano i vecchi proverbi, anche dalle migliori intenzioni possono nascere i peggiori mali.
Io credo che la crisi sia sociale prima che economica, ed essendo sociale le regole economiche devono avere una propria morale piu alta degli interessi economici della singola persona.
Il popolo alla fine ragiona con la pancia, se i milanesi avessero avuto il pane non ci sarebbero state le 5 giornate di milano.
Ma non può bastare il pane e la finta opulenza mentre ti portano via la sovranità nazionale, si spartiscono il territorio, lottizzano e privatizzano tutte le attività,eliminano le tradizioni, il proprio essere comunità per poi farci diventare tutti uguali, distruggono l’ambiente e il rapporto degli esseri umani con il proprio territorio.

Nessuno si accorge che stiamo andando sempre piu veloci?
Una frenesia sociale che riguarda il tempo, ma che colpisce tutti gli ambiti della vita quotidiana, ad esempio la musica di 20 anni fa era piu lenta di quella di 10 anni fa che è piu lenta di quella di oggi.
La qualità della vità viene meno, salgono i casi di depressione, cresce la disgregazione sociale, è un treno che va verso un binario morto.

Annunci