Mai lasciare che qualcuno possa considerarsi "padrone della repubblica"

Immagine

La minoranza del Partito Democratico​ scriveva nel suo documento :

“siamo davanti a uno slittamento del potere legislativo dal Parlamento all’esecutivo. E questo avviene in assenza di contrappesi necessari e con una spinta verso un presidenzialismo di fatto che non ha corrispettivi nel resto d’Europa”

Che cosa è cambiato da allora?
L’italicum è stato approvato senza modifiche, il disegno costituzionale non ha avuto alcuna modifica sostanziale su questo e su altri punti fondamentali.
Le parole di quelli che si autodediniscono minoranza sono cadute nel dimenticatoio, pronti tutti ora per ragioni di partito a fare qualche piccola modifica e a votare tutti per continuare l’approvazione del testo.
Il partito è piu importante della costituzione, hanno firmato una tregua, ora possono fare le loro manovrine sulla riforma della scuola, fingere di ascoltare i circoli del partito democratico sui poteri del super-preside, senza vedere che il problema non sono i poteri del super-preside, il problema è chi ha in maniera disinvolta presentato questo disegno di legge, di chi si sente lui un super-uomo, di chi crede di avere la repubblica nelle sue mani, di chi crede di poter offrire parti in causa in questo squallido teatrino per far sentire protagonisti questi poveri pezzenti mendicanti della sinistra del partito.
Stanno istituzionalizzano il berlusconismo, stanno consegnando il nostro paese all’instabilità istituzionale, stanno ricentralizzando le funzioni legislative che erano state date alle regioni, stanno ulteriormente centralizzando la funzione legislativa ad una sola camera eliminando di fatto l’altra, stanno centralizzando i poteri di quella camera verso il governo, governo a sua volta centralizzato nelle decisioni del presidente del consiglio, presidente del consiglio non votato dagli elettori che potrà fare ciò che vuole di questa repubblica, si nominerà una parte dei suoi deputati, avrà la maggioranza della sua segreteria di partito, renderà ubbidienti le minoranze interne dopo un voto nelle stanze attigue alla segreteria grazie al centralismo democratico, si nominerà i presidenti delle aziende pubbliche, nominerà il presidente della rete televisiva pubblica, prenderà e ritirerà come gli pare competenze alle regioni, avrà la possibilità di farsi i suoi regolamenti parlamentari, potrà farsi una legge elettorale su misura,o potrà dichiarare lo stato di guerra evitando nuove elezioni, e tutto questo senza che abbia ricevuto un solo voto dagli elettori.
Potrà nominare il presidente della repubblica, i giudici della corte costituzionale e del CSM.
Una sola persona potrà fare tutto questo senza contrappesi, e non è detto che si sappia il nome di questa persona prima delle elezioni, perchè potrebbe adirittura non candidarsi per il parlamento e diventare presidente del consiglio grazie ad una legge elettorale che assegna un premio di maggioranza ad un solo partito anche se questo partito è minoranza nel paese.
dov’è il contrappeso del senato?
Non esiste.
Senza dimenticare come avviene tutto questo, con il voto di fiducia sulla legge elettorale, con le sedute fiume, con un premio di maggioraza e con delle liste bloccate che la corte costituzionale ha dichiarato incostituzionali.
E tutto questo avviene come se fosse normale, come se l’Italia dovesse farlo altrimenti non si può sedere con onore al tavolo europeo.
Anche Mussolini Benito aveva bisogno di sedersi con onore al tavolo europeo, anche lui diceva di essere per la pace e cercava di ottenere l’intesa tra Hitler e gli altri stati europei, e questa intesa la firmarono, e tutti credettero che i patti sarebbero stati rispettati, lasciarono a Hitler le sue conquiste in cambio della pace che non vi fu.
La storia è passata, con una differenza, la bomba atomica e non fu scoperta e testata prima del 1944, oggi qualsiasi dittatorello in giro per il mondo ha la bomba atomica.
Non possiamo lasciare che in Italia ci sia la possibilità o anche solo il sospetto che una persona insospettabile si metta a capo dell’alleanza atomica.
Nessuno pensava che il fascismo fosse il fascismo, tutti credevano che finisse subito, che fosse un fenomeno passeggero di pochi mesi, ma le cose non andarono così.
Mai abbassare la guardia, mai lasciare che qualcuno possa considerarsi “padrone della repubblica”.
MAI.

Annunci