La bufala del reddito di cittadinanza in Lombardia

Immagine
Roberto Maroni​ vuol creare il reddito di cittadinanza.
parte con una dote di ben 220 mila euro.
Ma dico, invece di sprecare soldi, non è meglio se la regione lombardia si mette d’accordo con lo stato e cerca lavoro a chi oggi è in mobilità?
Oppure a chi oggi riceve l’assegno di disoccupazione?
Se lo stato dice si, allora la regione può ricevere metà o un terzo di quell’assegno di disoccupazione, di quell’assegno di mobilità quando trova lavoro a quel disoccupato.
Così funziona il reddito voluto dal movimento 5 stelle, riunisce tutte le varie forme di sussidi, ma oggi in lombardia ci sono centinaia di migliaia di persone che ricevono quel sussidio, che potrebbero perderlo se rifiutano 3 lavori e sarebbe una elargizione pubblica in meno.
Non c’è bisogno di spendere altri 220 mila euro, c’è bisogno di risparmiarli e c’è bisogno di abbassare le tasse, c’è bisogno di far funzionare gli uffici di collocamento.
Ma siccome oggi lavoro non c’è, siccome già oggi ci sono incentivi per chi assume persone in mobilità, se già oggi queste persone non sono assunte, perchè mai dovrebbero esserlo quelli con il reddito di cittadinanza.
Diverso invece è il discorso se ci sono dei lavori sociali da far fare a queste persone, e di lavori sociali c’è un gran bisogno, ad esempio manutenzione del territorio, nell’assistenza sulle manifestazioni pubbliche, o altri eventi organizzati dal pubblico, chessò un mercatino locale a km zero, ad esempio in toscana utilizzano i disoccupati come scrutatori nei seggi al posto di persone che già lavorano e chiedono i permessi.
Allora si da un reddito e si chiede di fare un lavoro, si mantiene i lavoratori in attività, si fanno i corsi scolastici.
Questo avrebbe un senso perchè l’ente pubblico ha un risparmio e riesce a far fare quei lavori che oggi non sono svolti.
Quindi il reddito di cittadinanza va bene SOLO se è accompagnato ad un lavoro pubblico locale, altrimenti sono soldi elargiti in attesa di un lavoro privato che potrebbe non arrivare mai, cioè sono spesa pubblica, cioè sono piu tasse, cioè maggiore disoccupazione, ovvero il tutto è controproducente.

Annunci