Ecco il Mattarellum con preferenze e capilista bloccati che renzi non sapeva di volere!

fac_simile_scheda

Mattero Renzi voleva il mattarellum con le preferenze, ma purtroppo ha indicato un sistema che è sinceramente una boiata.
Si finge di scrivere un nome sulla lista facendo credere che quello sia l’equivalente del collegio uninominale del mattarellum, e poi si aggiungono due preferenze.

Vorrei indicare il vero modello di cui parlava lui…

Si tratta di suddividere la penisola in 221 collegi elettorali, in cui la prima forza politica ottiene un seggio in modo automatico.

Se dunque il partito democratico vincesse in quei 221 collegi otterebbe 221 eletti cioè in ogni collegio eleggerebbe un rappresentante, CON LA LISTA BLOCCATA.

Cioè viene eletta una sola persona con la lista bloccata in ogni collegio, ovvero il capolista appartenente alla forza politica che ottiene piu voti.

Tutti gli altri capolista NON vengono eletti, questo è il riferimento al mattarellum, così funziona quella legge.

Dopodichè si guardano i voti proporzionali che le singole forze politiche hanno ottenuto a livello nazionale, si elegge il secondo rappresentante per ognuno dei 221 collegi, per avere lun sistema specchiato su base proporzionale.

Questi seggi a differenza dei primi, VENGONO ELETTI CON LE PREFERENZE, non dunque tenendo conto dei capilista che hanno perso nella sfida di cui sopra.

Or dunque abbiamo ottenuto il medesimo risultato voluto da Renzi, eletti con le preferenze ed eletti con le liste bloccate.

Nell’eventuale turno di ballottaggio, ritornano in auge i capilista bloccati, ma solo con i seggi ottenuti dal premio di maggioranza, se vince la forza politica(o la coalizione) vince il ballottaggio.

Cioè nel secondo turno,quel premio farà prima eleggere tutti i capilista bloccati non ancora eletti, della singola forza o della coalizione, in base al numero di voti del singolo collegio e poi eventualmente ulteriori eletti saranno presi con le preferenze, ma dai collegi dove ci sono stati eletti un numero di rappresentanti inferiori RISPETTO AGLI ALTRI COLLEGI.

Quest’ultima riga in pratica significa che non vi può essere un collegio con 4 eletti ed un collegio con 2 soli eletti, ma dovranno essere 3 e 3.
I collegi piu piccoli, cioè 221 collegi al posto dei 120, permettono di scrivere i nomi dei candidati nella scheda elettorale, visto che ci saranno un minor numero di candidati in lista.

Annunci